Tempo di lettura: 3 minuti

Parlare con una persona che sta vivendo la depressione è importante, ma attenzione perché quello che diciamo (e come lo diciamo) può fare la differenza fra aiutarlo o buttarlo ancora più giù nel suo abisso di disperazione. Queste sono nove frasi che non dovresti mai dire a chi soffre di depressione.



Guarda i tuoi amici, si stanno tutti sistemando e tu invece che stai facendo?

Pessima scelta, dicendo qualcosa del genere lo farai sentire in colpa, perché gli stai dicendo che è inferiore ai suoi amici, che loro sono i vincenti e lui il perdente.



Non stare sempre buttato su quel letto, esci ogni tanto

Potrebbe sembrare un consiglio sensato, ma detto con un tono di superiorità o peggio di disprezzo farai sentire la persona depressa inutile e di troppo.



Prenditi una vacanza e starai meglio

Questa frase è il sunto di tutta l’ignoranza che una persona può riversare su un depresso. Non è così che si spronano le persone, anzi i depressi non vogliono essere spronati, ma solo ascoltati e capiti.



Sforzati di stare meglio

Certo, come no? Se fosse così semplice non ci sarebbe nessun problema! La depressione è per definizione mancanza di energia e volontà di cambiare. Una frase come questa buttata là, denota ignoranza, mancanza di tatto ed empatia.



La vita è bella

Certo la vita è bella, ma se la persona sta soffrendo, che ci può fare? Non dipende da lui, ovviamente. Nessuno è così pazzo di scegliere il dolore. Si sentirà ancora in colpa, perché il messaggio è che è sbagliato stare male.



Sei fortunato c’è chi sta peggio di te

Questa perla è simile a quando da piccoli la mamma ci sgridava se non finivamo di mangiare tutto il piatto. L’ammonimento era il solito: “In Africa i bambini muoiono di fame e tu invece vuoi buttare tutto il cibo, vergognati!” Di certo chi dice questo lo fa a fin di bene, ma fare paragoni così forzati e innaturali crea solo confusione e, di nuovo, sensi di colpa.



Hai tutto dovresti essere felice

Come prima. Il messaggio che arriva è che è sbagliato essere ‘triste’ e soffrire, in fondo lui ha tutto quella che desidera. Ecco ancora una volta i sensi di colpa pronti a colpire e far danni.



Se sapessi tutti i problemi che ho io, dovrei essere io depresso

Se una persona sta male e sta soffrendo non è il caso di paragonare il suo dolore con quello degli altri. Magari lui avrebbe in quel momento solo bisogno di parlare, mentre l’altro è intento a erigere un muro fatto di ego fra loro.



Ti basta una pasticca

Per finire in bellezza, c’è la minimizzazione e la semplificazione di uno dei disturbi più complessi esistente. Il farmaco può essere sicuramente parte di un protocollo terapeutico, ma non è una magia. Non è come il mal di testa, che basta un’aspirina per mandarlo via.



Se anche a te è capitato di parlare con chi soffre di depressione e magari per spronarlo e scuoterlo hai detto una di queste frasi, sicuramente lo hai ferito. La prossima volta ti suggerisco di pensare prima di parlare, perché certe frasi sono come dei pugnali invisibili. In fondo se cerchi sul web puoi trovare una marea di consigli da seguire se conosci una persona depressa e vuoi provare ad aiutarla.



0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.